Crozza: plagio o creatività

plagio

Crozza: plagio o creatività

Maurizio Crozza accusato di copiare da Twitter, Bing accusato di riciclare i risultati delle ricerche di Google, la Minmetals (compagnia cinese) copia il villaggio olandese Hallstratt, lo studente che copia il compito di matematica … l’arte del plagio è da sempre presente nella nostra vita ma in rete la sua presenza è molto più frequente e dannosa.
Blogger che copiano articoli o siti che sono solo collettori di link hanno avuto per tempo larga visibilità in rete.

Ma da agosto 2011 la guerra è iniziata.

Google, con il nuovo algoritmo Panda 2.5 ha stravolto il ranking e sta lavorando per migliorare la qualità della rete eliminando siti di bassa qualità.

The Evolution of Google’s Rankings

Contenuto Flash rimosso

View more presentations from Rand Fishkin

Alleati del gigante Google sono siti come ad esempio Plagiarisma che ci permettono di verificare l’unicità dei testi pubblicati inserendo un intero paragrafo per controllare quali parti sono state copiate e da chi.

Non dimentichiamoci però che esistono modi di copiare intellingenti che stimolano la creatività e che ci permettono di lavorare in team e di condividere percorsi e idee.

In fondo anche questo post è solo una copia di contenuti già presenti in rete o averle accorpate restituisce un valore aggiunto?

/ Digital Marketing

Commenti

Commenta per primo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − due =