Quanto ne sai di Web Marketing?

[quiz-cat id=”6378″]

Commenti (3)

  1. Flavia :

    Ottima iniziativa. Ho fatto il test.. alle idee ci arrivo, è la terminologia che mi frega. Gli spazi di crescita sono immensi e il mondo da cui provengo è così indietro(quelli che hanno imparato il mktg 15 anni fa in P&G per intenderci)… Ho mandato il link del blog di Massimo a un mio amico nel baby food, e mi ha detto: cose troppo moderne, sto ancora cercando di capire la relazione tra pubblicità e risultati di business. immagino ne avrete molti di questi insight, tanti quanti i miei amici della mia generazione in queste condizioni nel largo consumo. btw vi interessa il largo consumo? avete risorse liberamente linkabili per il mio prossimo sito? (su cui vi terrò aggiornati)
    keep pushing!

  2. Massimo :

    ciao flavia

    molte grazie per il tuo caloroso incoraggiamento.

    se tutto va come dovrebbe, avremo presto molte risorse liberamente linkabili, siamo in periodo di rodaggio e non tutta la carne è ancora sul fuoco…

    se ti va, oltre a seguire il blog, puoi entrare nel piccolo network che abbiamo appena aperto su LinkedIn (so che ci sei anche lì): il gruppo si chiama “learn by doing – formazione e autoformazione”.

    sull’essere troppo avanti… secondo me è un falso mito.

    la mia modesta opinione è che è assolutamente indispenabile essere minimamente pratici delle nuove possibilità che ogni giorno (ripeto: ogni giorno) ci offre la rete.

    il vero punto, a mio parere, è che se non conosci almeno un po’ i modi e gli strumenti dei nuovi modi di comunicare, quando vorrai finalmente entrare in queste dinamiche (perché avrai smesso di menartela con l’essere troppo avanti/indietro ecc, oppure perché il tuo nuovo capo te lo ordina…) ti troverai in forte disagio, come in un paese di cui non conosci la lingua.

    nessuno è troppo avanti o troppo indietro: semplicemente stiamo tutti imparando.
    solo chi si rifiuta di imparare si taglia deliberatamente fuori… “the future of marketing is experience”, non sono parole mie, ma di un certo philip kotler, il 17 giugno scorso a milano!

    con tutto questo, ho molta comprensione per il tuo amico: chi lavora nelle grandi aziende subisce il peso, talvolta schiacciante, delle inerzie e delle resistenze…

    un saluto e scusa se mi sono dilungato!
    max

  3. Flavia :

    grazie di esserti dilungato, anzi. sono d’accordissimo…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 15 =